Sono una persona che crede nei numeri e nella logica, in grado di interpretarli utilizzando il buon senso al fine di ottenere da essi un ritorno pratico immediato. Sono un attento ascoltatore ed osservatore, cerco di cogliere ogni dettaglio e di creare collegamenti. 9Pragmatico e diretto nei rapporti professionali,  trovo essenziali momenti informali e conviviali in cui essere persone anziché svolgere mansioni. Mi piace mantenere una prospettiva ampia, viaggiando spesso per svago e per lavoro, cercando di non essere un ospite dei Paesi che visito, piuttosto un “cittadino a tempo determinato”. Il corretto “saper fare” è per me prioritario in quanto adoro “fare” prima di “insegnare”. Non ho mai portato l’orologio, perché il tempo ha un valore che non può essere misurato:  il tempo, mio e di chiunque altro, può solo essere rispettato.